La stazione di I1EPJ
Un orologio digitale d'epoca


Si tratta di un orologio digitale con sveglia autocostruito basandosi sull'integrato Mostek MK50250. Per semplicità (l'integrato usato ha già incorporata la relativa interfaccia) il clock è ricavato dalla rete a 50Hz, quindi la precisione non è un granché. Lo schema seguito è grosso modo quello mostrato nel datasheet, con alcune modifiche alla parte di comando dei display, che sono dei normali display a LED a 7 segmenti FND500, montati su una basetta a circuito stampato allo scopo di metterne in parallelo i segmenti. Quando è stato costruito, tanti anni fa, il suo autore doveva proprio avere del tempo da perdere, perché per realizzare i : che separano ore, minuti e secondi i due display delle decine di minuti e delle decine di secondi sono stati montati ruotati di 180° e di conseguenza le connessioni ai segmenti hanno dovuto essere rimappate, cosa non difficile in sé, ma decisamente lunga a farsi.


L'orologio digitale basato su MK50250. L'interno (piuttosto disordinato...) dell'orologio. Si possono notare dei resistori ad impasto di età paragonabile a quella del costruttore. Didascalia 3. Didascalia 4.