La stazione di I1EPJ
L'operatore della stazione, ovvero qualche notiziola su di me


I1EPJ, al secolo Giuseppe Perotti, è nato nel 1958 e ha conseguito la licenza ordinaria nel 1977 e da tale anno è socio ARI presso la sezione di Casale Monferrato, di cui è stato segretario ed attualmente è presidente. Laureato in ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino, insegna Elettronica e Sistemi Elettronici come docente di ruolo presso l'I.I.S. "A. Avogadro" - ITIS "G. Galilei" di Santhià.


I1EPJ nella stazione fissa a Casale Monferrato. I1EPJ nella stazione mobile. La stazione mobile di I1EPJ. Prima o poi inserirò una descrizione degli apparati presenti in essa. In breve, si vedono un ICOM IC756, due RTX Kenwood, un D700 ed un TR751, un ricevitore TARGET HF3 un ricetrasmettitore Ranger RCI-2950 ed un K2/100 con l'accordatore automatico KAT100 costruiti con le sue manine. Si nota inoltre il consueto assortimento di tasti telegrafici. L'alimentazione è fornita da due batterie ermetiche al piombo da 110Ah, una ricaricata da un piccolo pannello fotovoltaico da 50W tramite un regolatore di carica, l'altra ricaricata dal 12V del mezzo. La commutazione fra le due è selezionabile tra automatica (a chiave inserita si passa sulla batteria ricaricata dai 12V del mezzo, altrimenti si resta su quella ricaricata dal pannello fotovoltaico), oppure fissa su quella collegata al pannello. Recentemente è stato aggiunto un "Voltage Booster" MFJ-4416C per mantenere la tensione di alimentazione delle radio fissa a 13.8V. La stazione mobile di I1EPJ con sullo sfondo le colline di Borgio Verezzi. Il mezzo è un FIAT Doblò con tetto alto.