La stazione di I1EPJ
Il PC server su cui sta girando questo sito


Dopo anni ed anni di onorato servizio, il PC che si intravede in basso a destra nella foto della stazione, che era un vecchissimo Pentium Pro con ben 128MB di RAM, è stato mandato in pensione (anche se ancora funzionante) ed è sostituito con un nuovo PC, nuovo si fa per dire, essendo di seconda mano, ma decisamente più recente e performante, trattandosi di un HP Z600, con CPU Xeon E5630 2.5 GHz, 8 GB di RAM e 1 TB di hard disk. Su di esso è stata installata la distribuzione Linux Ubuntu server 16.04 LTS ed il consueto LAMP. L'HP Z600 è visibile, in tutta la sua gloria, nella foto in basso. Qui è possibile vedere, a cura di PHPSysinfo, le caratteristiche di funzionamento del sistema.

Il travaso del sito è stato quasi indolore. Le uniche due cose che è stato necessario modificare sono state uno script PHP fatto in casa che non funzionava più e l'applicazione, sempre scritta in PHP, che implementa la galleria fotografica. Sulla vecchia macchina era stato installato SPGM, che sulla nuova installazione, sebbene aggiornato all'ultima versione, si rifiutava categoricamente di funzionare ed è stato sostituito da SFPG, che invece ha funzionato, come dicono gli albionici, non appena "out of the box". Una terza che non funzionava più ma che è bastato aggiornare per ristabilirne il corretto funzionamento è stata PHPsysinfo. L'ultima, che non si è (ancora) riusciti a rifar funzionare, è "La villa del seis", ma visto che se ne può benissimo fare a meno, è stata semplicemente rimossa dalla home page.

Col PC è stato aggiornato anche l'UPS che lo tiene in vita in caso di mancanze di rete. Il nuovo UPS (questa volta davvero nuovo e visibile a destra dell'HP Z600) è un APC BX1400UI, di cui potete vedere le gesta qui.

Date le maggiori prestazioni, è probabile che nel futuro più o meno immediato, il sito venga espanso con aggiunte di dubbia utilità ma carine, come una pagina dedicata ad una webcam, che si era tentato di far funzionare già sulla vecchia macchina, ma cui si era dovuto rinunciare per le troppo scarse prestazioni, sia della porta USB cui era collegata, sia in generale della macchina.


Il PC HP Z600 su cui sta girando questo sito.

Didascalia 2. Didascalia 3. Didascalia 4.