La stazione di I1EPJ
Decoder RTTY e terminale video


Si tratta di due autocostruzioni di molti anni fa. Il terminale video (sotto) è costruito attorno ad un SFF96364, un TMS6011 per la conversione parallelo-serie e un po' di logica TTL varia. Le EPROM per il generatore di caratteri e la conversione baudot-ASCII sono delle vecchissime 2708, con un sacco di tensioni di alimentazione diverse (+5V, -5V e +12V), che si spera non si guastino prima che si guasti il titolare, in quanto nessuno dei programmatori disponibili è più in grado di leggere o programmare tali antichità.

Il demodulatore (sopra) comprende due decoder separati a filtri attivi, uno per i toni alti (decoder A, mark a 2125 Hz) ed uno per i toni bassi (decoder B, mark a 1275 Hz) che comandano un unico loop di macchina a 40 mA. Sia la frequenza di mark sia quella di space sono regolabili, infatti è stato possibile senza alcuna modifica sintonizzare il decoder B (attivo nel filmato) alla frequenza di 1000 Hz presente in uscita dal TE704C F/FS. È anche presente un circuito di sintonia oscilloscopica realizzato attorno ad un vecchio CRT 2AP1, sempre comune fra i due decoder.

Vedere la sezione Hardware per gli schemi di entrambi (o quanto ne rimane).


Nell'ordine dal basso in alto sono visibili il terminale video, il doppio demodulatore ed il commutatore che permette di selezionare quale dei demodulatori è collegato alla telescrivente Olivetti T2CN e che contiene inoltre il circuito di interfaccia verso il terminale video.